Concorso straordinario ruolo è slittato, adesso vogliono partecipare anche i docenti che avranno tre anni servizio nel 2020/21

01 giugno 2020

Concorso straordinario ruolo è slittato, adesso vogliono partecipare anche i docenti che avranno tre anni servizio nel 2020/21

Concorso straordinario per il ruolo: al momento i termini per la presentazione della domanda sono sospesi, in attesa di inserire le novità relative a 8.000 posti in più distribuiti tra le varie classi di concorso già bandite e di modificare le modalità della prova scritta.

Si suppone che le domande potranno essere ripristinate a breve. Il form, già pronto, rispetta quanto indicato nella Legge 159/2019 e nel bando pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 28 aprile scorso.

I requisiti di accesso al concorso straordinario per il ruolo nella scuola secondaria indetto con DM n. 510 del 23 aprile 2020 rimangono invariati e sono:

  • Posti comuni 

Possono accedere al concorso straordinario per il ruolo scuola secondaria di primo e secondo grado, gli aspiranti in possesso dei requisiti di seguito riportati (possesso congiunto):

  • tre annualità di servizio nelle scuole secondarie statali anche non consecutive svolte tra l’a.s. 2008/09 e l’anno scolastico 2019/20 su posto comune o di sostegno

  • – un anno deve essere stato svolto per la classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre

  • – possesso del titolo di studio valido per l’accesso alla classe di concorso richiesta (laurea con eventuali CFU per la classe di concorso ovvero abilitazione o idoneità concorsuale nella specifica classe di concorso)

  • Posti di insegnante tecnico-pratico (ITP)

Il requisito richiesto, sino al 2024/25, è il diploma di accesso alla classe di concorso della scuola secondaria superiore (tabella B del DPR 19/2016 modificato dal Decreto n. 259/2017).

Quando si svolgerà la prova scritta

Non c’è ancora una data certa, ma  il testo del Decreto Scuola dice: “svolta nel corso dell’anno scolastico 2020/2021”

Potrebbe essere settembre, ma anche ottobre e comunque dipenderà dall’emergenza sanitaria.

Questo slittamento – lo ricordiamo è slittato lo svolgimento della prova, non i requisiti – ha però riaperto il fianco ad altre richieste, in primis quella dei docenti che il prossimo settembre 2020 avranno il loro terzo incarico di supplenza.

In linea teorica infatti questi docenti oggi hanno due annualità di servizio  quindi oggi possono iscriversi solo al concorso ordinario (domande dal 15 giugno al 31 luglio 2020) ma quando si svolgerà il concorso straordinario per il ruolo avranno potrebbero aver già iniziato la loro terza annualità di servizio.

Si consideri che in un primo momento neanche l’anno scolastico 2019/20 era rientrato tra i requisiti ammessi e ancora ora la domanda prevede la riserva per chi dichiara tale anno di servizio.

Pubblichiamo la motivazione addotta dai docenti interessati

“Considerato lo slittamento delle prove del concorso straordinario a data imprecisata nel corso del prossimo anno scolastico 2020/2021, noi docenti con 2 anni completi di servizio (180×2), che probabilmente inizieremo a settembre il terzo anno, chiediamo di poter iscriverci al concorso straordinario con riserva.

Questa soluzione era già stata approvata nel dicembre 2019 per chi stava svolgendo il terzo anno di servizio, quando si pensava che le prove dello straordinario si sarebbero svolte in primavera 2020.

Riteniamo ora iniquo escludere dal suddetto concorso coloro che nel frattempo avranno acquisito i requisiti.

Inoltre, è espressamente previsto che l’a.s. 2020/2021 sarà conteggiato retroattivamente ai fini dell’anzianità di servizio per coloro che vinceranno lo straordinario. Ragion per cui, se l’a.s. 2020/2021 viene considerato retroattivamente, deve essere considerato anche ai fini dell’iscrizione al concorso straordinario.

Fonte :redazione Os